Tango Buena Onda - Scuola di Tango Argentino a Roma

Corsi 2018/19

 
ROMA

MONTESACRO-IONIO
martedì (via Monte Senario 83)
PRIMI PASSI  ore 20.00 Nuovo corso!
18 e 25 settembre lezioni gratuite
INT.-AVANZATI  (1-2 anni di tango) ore 21.15
inizio corso 18 settembre Lezione di prova gratuita
 

MONTESACRO-SEMPIONE  
venerdì (viale Gottardo 73) 
INTERMEDI (1-2 anni di tango)ore 20.00 
inizio corso 21 settembre Lezione di prova gratuita 
INT.-AVANZATI  (oltre 3 anni di tango) ore 21.15
inizio corso 21 settembre Lezione di prova gratuita
 
LATINA 

SOTTOSCALA 9  (via Isonzo, 194)
mercoledì
PRIMI PASSI  ore 20.00 Nuovo Corso!
26 settembre Lezione di prova gratuita 
INTERMEDI (1-3 anni di tango) ore 21.15
inizio corso 26 settembre Lezione di Prova gratuita
a seguire PRATICA GRATUITA

 
BALLETTO di LATINA  (via D. Torello, 120)
lunedì
PRIMI PASSI  ore 21.15 Nuovo corso!
17 settembre Lezione di prova gratuita 
 

locandina 1819
***Vieni a provare, la prima lezione per chi non ci conosce è sempre GRATUITA***

Non è necessario venire in coppia

Due volte al mese pratica e milonga della scuola

a Roma e a Latina!!!

———————-

Lezioni private su appuntamento

per un apprendimento più rapido e personalizzato

Per informazioni:
email: info@tangobuenaonda.com
cell: 340 5056133 (Raffaella)
cell: 328 1610855 (Manuele)

raccolta francese

La scuola

 

Locandina4 (1)
Nei nostri corsi gli allievi saranno accompagnati alla scoperta di questa bellissima danza che coinvolge non soltanto una componente ludica e musicale, ma anche una psicologica e culturale, il cui mix finisce per rendere il Tango come fatto unico nel panorama di tutte le danze ed i balli in circolazione.
Il nostro metodo didattico parte dalla convinzione che per ballare il tango è essenziale imparare a comunicare, senza usare le parole, ma ascoltando se stessi e la persona con cui ci si sta muovendo.
Fondamentale nel Tango è l’abbraccio, il punto di contatto della coppia, di cui studieremo i diversi tipi, dal più chiuso al più aperto.
Nel Tango l’uomo e la donna hanno un ruolo specifico e ben definito che permette ad entrambi di dar vita ad una comunicazione speciale per rendere questa danza possibile.
Come fanno gli artisti, prima si imparano gli elementi basici, la struttura, la tecnica e le regole e poi si comincerà a creare, ognuno secondo la propria modalità e capacità espressiva, per fare del Tango un’esperienza unica e personale, in un ballo dove nulla è standardizzato ma tutto è basato sull’improvvisazione.
Comunicare improvvisando, ecco, per noi, questa è la parola chiave, per capire cos’ è il Tango Argentino, ed è per questo che è importante il dialogo tra la coppia di ballerini.
Il programma che svilupperemo nei nostri corsi, comprende anche la conoscenza delle regole per ballare in pista , del codice per gestire lo spazio tenendo conto della propria coppia e delle altre che ballano. Inoltre, come da tradizione argentina, insegneremo l’invito dell’uomo alla donna con la mirada (lo sguardo) e il cabeceo (cenno con il capo), nonché svilupperemo la musicalità e ne conosceremo i vari autori e le orchestre dai più tradizionali ai più contemporanei.
Il Tango prima di tutto è musica e il ballo ne è la conseguenza complementare, l’ornamento, lo spirito, il profumo.

 

COME SONO STRUTTURATI I CORSI

Corso primi passi

Il corso sarà centrato sullo studio dei passi per iniziare a conoscere e praticare gli elementi base di questo ballo e imparare a muoversi in sala con libertà e creatività e con particolare attenzione all’abbraccio ed ai ruoli dell’uomo e della donna che caratterizzano il tango argentino, affinché già dopo poche lezioni gli allievi possano andare a ballare in milonga e divertirsi a praticare.

Corso intermedi

Svilupperemo temi nuovi insieme a quelli già affrontati per costruire delle sequenze e delle combinazioni più complesse e dinamiche, adatte per la sala, con particolare attenzione alla musicalità, e approfondiremo argomenti più importanti con lezioni tematiche.

Lezioni di tecnica

Per tutti i livelli, sia femminile che maschile, in cui si utilizzeranno esercizi mirati ad aumentare la consapevolezza del proprio corpo, migliorare la propria postura, l’equilibrio il dialogo e la comunicazione nella coppia e la qualità dei movimenti nel ballo.

Lezioni private

Sono rivolte a chi vuole perfezionare il proprio ballo e prevedono un’attenzione esclusiva degli insegnanti sul singolo o la coppia. Il lavoro verrà focalizzato in base alle necessità dell’allievo.

Pratiche guidate

Si organizzeranno dei momenti durante il mese in cui è possibile praticare ciò che è stato appreso durante le lezioni e sperimentare altre possibilità accompagnati dagli insegnati per correzioni, spiegazioni o proposte di sequenze di passi.

insegnanti

MANUELE MARCONI

manuele

Inizia a studiare il tango nel 2001 con diversi maestri italiani e argentini trovando una analogia tra gli studi intrapresi presso la facoltà di Psicologia e la comunicazione tra ballerini che questa danza simbolizza. Nel 2008 va a studiare a Buenos Aires per la prima volta. Da quella data ogni anno si recherà nella capitale del tango per aggiornarsi e crescere professionalmente.
Tra Buenos Aires e Roma frequenta stage tenuti dai piu’ importanti ballerini del momento: Mariano Chicho Frumboli e Juana Sepulveda, Sebastian Arce e Mariana Montes, Esteban Moreno e Claudia Codega, Damian Rosental e Celin Ruiz, Melina Brufman e Claudio Gonzalez, Bruno Tombari e Mariangeles Caamano, Silvina Valz e Fernando Galera, Julio Balmaseda e Corina De La Rosa, Ruben e Sabrina Veliz.

Negli anni ha avuto diverse esperienze al di là della didattica: nel 2007 ha partecipato allo spettacolo “Noche de Tango” presso l’auditorium parco della musica con il maestro Hugo Aisemberg (pianista di Piazzolla); nel 2009 ha preso parte allo spettacolo teatrale “Ballata in nota di tango” scritto da Mario Palmieri; nello stesso anno ha organizzato la Milonga8 che si è protratta per tutta l’estate presso la Milonga del Rio e di cui è stato il musicalizador. Nel 2010 si è esibito in diversi locali di Roma (tra cui il teatro Olimpico). Ha tenuto lezioni regolari presso le migliori scuole di danza romane (Roma Gotan Club, Teatro Lo Spazio ecc.) ed è stato invitato a tenere corsi nelle milongas più popolari presenti nella capitale. Nel 2013 è tra i fondatori della milonga El Arrabal di Roma di cui è anche musicalizador.

RAFFAELLA PIEPOLI

10710679_10152679259299690_9213766783939816710_n

Laureata in sociologia e insegnante di yoga della Federazione Italiana Yoga si imbatte “per caso” nel tango.
Nasce a Coro (Venezuela) e fin dai 4 anni pratica agonisticamente ginnastica ritmica. La sua passione per il ballo e le discipline legate al movimento corporeo la portano a scoprire la sua immensa passione per il tango.
Ha studiato e continua la sua ricerca di perfezionamento del tango argentino nei suoi frequenti viaggi a Buenos Aires, con maestri come Silvina Valz, Fernando Galera, Moira Castellano, Silvio La Via, Maria Ines Bogado, Rivarola, Julio Balmaceda e Corina de la Rosa.
Dal 2010 lavora a Latina sia nell’insegnamento, tenendo corsi stabili per principianti e intermedi, che in altre attività culturali legate a questa meravigliosa danza, ballando in diverse manifestazioni e spettacoli teatrali di Latina tra cui: A Evaristo Carriego, “Gotan” con gli attori Nino Bernardini e Laura Bernardi, Concerto del Duo Metrò (Cristiano Lui e Stefano Ciotola), Meditango sulla relazione di coppia, lezione-esibizione presso la Casa Circondariale di Latina con le donne della sezione femminile di alta sicurezza, esibizione al LatinaTangoFestival del 2012. E’ organizzatrice della pratica Sottoscala9 di Latina.
Del tango adora l’eleganza dei movimenti e la complice sensualità della coppia che balla tutta la ricchezza del tango, dalla straordinaria musica delle orchestre alle meravigliose poesie quali sono i testi delle canzoni.

 

6

Raffaella e Manuele tengono corsi regolari a Roma e Latina. Si sono esibiti a Buenos Aires alla Maldita milonga di San Telmo e presso i teatri Villa Torlonia (ballando con l’orchestra da vivo) e L’Aura. Hanno preso parte alle scene di tango del film Assolo di Laura Morante.
Nel 2015 sono finalisti al Campionato italiano di tango de pista (subsede del mondiale di Buenos Aires).

Il tango

coppia

Il tango vede le sue origini, alla fine dell’800 inizio 900, nella regione del Río de la Plata (Argentina e Uruguay) come espressione popolare, e successivamente diviene una forma artistica, che comprende musica, danza, testo e canzone.
La componente etnica è costituita dai Gauchos o mandriani provenienti dalle campagne interne mescolati agli emigrati italiani, spagnoli portoghesi e tedeschi. Nella musica troviamo forti influenze africane, e della melodia italiana e canzone napoletana. Nei testi dei tanghi più classici, sempre si parla di nostalgia della terra lasciata, d’amori persi, tradimenti e vita quotidiana dell’emigrante nei bassifondi e della vita quasi ormai da esiliato.
“Il tango, ha la capacità attraverso la solitudine di esprimere qualche cosa di più grande: “il sentimento di un intero popolo”.”
Infatti il tango è un ballo popolare perché è del popolo, perché nasce per la strada ed è un ballo per persone a cui piace condividere le proprie emozioni attraverso la musica.
Inizialmente il tango era ballato tra uomini (per esercitarsi) nei sobborghi della città e inevitabilmente ha mantenuto poi questa vena machista e spavalda. Ma con gli anni si tramuterà sempre più in Arte in quanto contaminata dagli sviluppi che la danza, in generale e non solo il tango in sé, ha avuto e ha ancora oggi.
A quel tempo veniva ballato nei bordelli, essendo l’unico posto in cui erano presenti donne, anche se prostitute. Con la continua immigrazione arrivarono anche altre donne che, rispetto al tango, a loro volta prima provavano tra loro per poi ballare con i ballerini più bravi quando si incontravano in milonga (così si chiama il posto dove si balla il Tango).
Dai quartieri malfamati i e postriboli di Buenos Aires, poco alla volta , il Tango, conquista anche le classi più alte fino all’Europa dove, però, viene stereotipato appiattito, reso competitivo, schematizzato in passi prestabiliti, perdendo la sua essenza l’IMPROVVISAZIONE.
Si avrà, con il trascorrere degli anni come inevitabile conseguenza, la trasformazione del Tango Argentino in quello che noi oggi conosciamo come Tango Liscio o Standard.
Dopo gli anni bui di dittatura in Argentina tra il 76 e l’83, il Tango rivede di nuovo la luce ripartendo alla conquista del mondo, con spettacoli e tournée organizzati direttamente da compagnie di ballo Argentine.
Il Tango è un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità. Essendo un ballo di improvvisazione, in pista non esiste l’idea di sequenze di passi predefinite, ma una volta imparato questo linguaggio con le sue regole e i suoi codici, sta alla fantasia dei ballerini costruire, come in un dialogo, il proprio ballo.

Il tango è stato dichiarato nel 2009 ufficialmente patrimonio mondiale dell’umanità dalla sezione dell’Unesco che riconosce a beni “intangibili” l’importanza per la salvaguardia della conoscenza e dell’espressione.
Le sue origini risalgono alla fine dell’ottocento, quando, in quell’epoca, a Buenos Aires convergevano diverse realtà accomunate dalla solitudine e dal dolore: gli immigrati europei (prevalentemente italiani), che abbandonavano il proprio paese e la propria famiglia con la consapevolezza di non rivederla più; e i gauchos, popolazioni delle campagne argentine, che si spingevano nelle grandi città in cerca di fortuna.
Da queste solitudini nasceva il bisogno dell’incontro e, metaforicamente, dell’aspetto più peculiare del tango: l’abbraccio.
In quest’ottica, nella stessa origine del tango come danza, si può intravedere la ricerca inconsapevole del benessere, del contatto con gli altri.
Gli effetti benefici del ballo nella promozione della salute e della qualità della vita sono riconosciuti e utilizzati da tempo. Lo studio del tango argentino permette quindi da un lato di entrare in un mondo sociale fatto di nuove relazioni, serate in milonga, emozioni ancora sconosciute; e dall’altro, come tutte le arti figurative, una migliore conoscenza di sè e una nuova capacità di gestione dei vissuti: un effetto quasi “terapeutico”.

Scarpe Tango

Raffaella Piepoli
è rivenditrice autorizzata a Latina e Roma di abbigliamento e scarpe per il tango per
Bandolera/Tangolera Shoes e Rossaspina

 

BANDOLERA /TANGOLERA SHOES

BANDOLERA/TANGOLERA SHOES

è un marchio famoso ormai in tutto il mondo nella produzione di scarpe per il Tango per uomo e per donna. NUOVI ARRIVI AUTUNNO – INVERNO!!! Sconti per gli allievi della scuola

ROSSASPINA

ROSSASPINA ABITI DA TANGO

propone capi deliziosi, comodi per ballare, frizzanti, giovani, pieni di colore, leggeri e perfettamente abbinabili ai colori delle scarpe. NUOVI ARRIVI AUTUNNO – INVERNO!!

 


Per informazioni e appuntamento: 340/5056133

email: raffaella.piepoli@gmail.com

Blooming Calzature
in Via Le Corbusier, 47 – 04100 Latina

weareonf

NEWS

CORSI PRIMI PASSI DI TANGO ARGENTINO – PROVE GRATUITE 

Nuovo corso principianti assoluti in promozione per i nuovi iscritti. Promozione valida per tutto l’anno di corso!!!

locandina 1819

Dove e quando provare gratuitamente:

 

E’ previsto uno spazio di pratica per ballare e provare quanto studiato a lezione e stare in compagnia.

Durante l’anno verranno organizzati stage di Milonga e Vals.

Se hai qualsiasi dubbio chiamaci al 340 5056133 o scrivici dalla sezione CONTATTI del sito. Ti aspettiamo!!!

Contatti

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

340 5056133 (Raffaella) – 328 1610855 (Manuele)

info@tangobuenaonda.com